vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Mobilità intra-Ateneo

Documenti e informazioni utili inerenti le modalità di rimborso delle spese di viaggio sostenute per spostamenti fisici dalla propria sede di servizio.

La distribuzione territoriale dell'Ateneo comporta talvolta per il Personale la necessità di spostamenti fisici dalla propria sede di servizio. Di seguito le modalità di rimborso delle spese di viaggio sostenute.

Riferimenti normativi
Che cos'è la mobilità intra-Ateneo
A chi si applica
Cosa viene rimborsato
Come si ottiene il rimborso

Riferimenti normativi

Poiché le spese relative agli spostamenti tra uffici e sedi dell'Ateneo, nello svolgimento dell'ordinaria attività lavorativa, non sono assoggettati alla normativa delle missioni, in data 23/12/2011 e 20/03/2012 il CdA ha approvato la Disciplina della mobilità intra-Ateneo.

Che cos'è la mobilità intra-Ateneo

Costituiscono mobilità intra-Ateneo gli spostamenti tra la propria sede di servizio e gli uffici e le sedi universitarie del multicampus per lo svolgimento di attività di didattica e di gestione politica e amministrativa dell’ateneo, purché richiedano l’uso di un mezzo di trasporto.

In questi casi il dipendente sostiene una spesa il cui onere grava sull’Ateneo, che provvede, verificati requisiti e circostanze, al rimborso.

Se lo spostamento avviene tra una sede di UniBo e un ufficio di altra amministrazione, si applica invece il Regolamento Missioni.

A chi si applica

La disciplina si applica al personale dipendente a tempo indeterminato e determinato (docenti, ricercatori, tecnici-amministrativi, dirigenti, collaboratori linguistici e lettori).

Cosa viene rimborsato

Le spese rimborsabili (sui fondi dei docenti) sono quelle relative al trasporto effettuato con mezzi pubblici (treni, pullman, autobus), con sistema di car-sharing, con taxi o auto propria.
Alcune notazioni:

  • Treno: per i viaggi in treno sono rimborsate le spese nei limiti del costo del biglietto in seconda classe.
  • Taxi: l'uso del taxi è ammesso esclusivamente nel caso di:
    - sciopero dei mezzi pubblici
    - difficoltà di deambulazione, anche temporanea, debitamente certificata
    - spostamenti da e per il CAAB e le strutture del Lazzaretto
    - trasporto di materiale particolarmente voluminoso/pesante
  • Auto propria: l'utilizzo dell'auto propria è eccezionale, e consentito solo nei seguenti casi:
    - sciopero dei mezzi pubblici di trasporto
    - difficoltà di deambulazione, anche temporanea, debitamente certificata
    - trasporto di materiale particolarmente voluminoso e/o pesante
    - urgenza (da motivare) 
    L'uso è tuttavia subordinato alla richiesta di copertura assicurativa, che riveste carattere obbligatorio.
    Nella sezione Allegati a destra è visionabile il Tariffario per il rimborso delle spese di carburante suddiviso per tratte extraurbane, non essendo autorizzabile l'auto propria nell'ambito del territorio comunale ove si trova la sede di servizio.

Come si ottiene il rimborso

Per spostarsi tra la sede di servizio e altri uffici e sedi dell’ateneo occorre compilare il "Modulo per la richiesta di rimborso mobilità intra-Ateneo" (box "Allegati" a destra).

Al rientro in sede occorre compilare la parte relativa alla richiesta di rimborso e consegnare il modulo, debitamente firmato dall’interessato e dal responsabile della propria struttura, all’ufficio competente alla liquidazione.

Il tempo impiegato per gli spostamenti intra-Ateneo, così come quello necessario allo svolgimento di attività di servizio autorizzate al di fuori della struttura di afferenza, è considerato, a tutti gli effetti, orario di lavoro. Pertanto copia del medesimo modulo deve essere consegnata al gestore Tempus.

In caso di utilizzo dell’auto propria, lo stesso modulo deve essere inviato almeno 48 ore prima dello spostamento ad APSE-Ufficio Gestione contratti assicurativi, per l’attivazione della copertura assicurativa.

Per le spese di vitto, si precisa che:

  • per il Personale in regime di diritto pubblico (Docente e Ricercatore) non è previsto alcun rimborso
  • per il personale che può utilizzare il buono-pasto, restano valide le norme previste per l'attribuzione del ticket

Contatti

Alessandra Villa

Cat. EP - area amministrativa - gestionale

DEI - Servizi amministrativi

Viale Risorgimento 2

Bologna (BO)

tel: +39 051 20 9 3017

fax: +39 051 20 9 3096

Monica Mariotti

Cat. D - area amministrativa - gestionale

DEI - Ufficio Affari generali

Via Venezia 52

Cesena (FC)

tel: +39 0547 339200

fax: +39 0547 339208